Classificazione dei caffè


Ciascun paese di origine ha un suo criterio di classificazione del caffè, per indicare sinteticamente le caratteristiche di pulizia, di crivello e di forma del chicco in una breve descrizione.

Qui di seguito ci sono le classificazioni standard delle origini più importanti:

Brasile: Cosa significa la sigla NY e come si calcolano i difetti.

India: PB, Bulk, Parchment... sono definizioni che derivano da precise caratteristiche.
Congo (Zaire): HTM/W-M significa che è di grana 15 ed è un caffè lavato.
Costa D'Avorio: Meglio il "grado 0" o il "grado IV"?






Caffè Crudi: Classificazione Arabica Robusta -- Conto Terzi: Torrefazione Confezionamento -- Prodotti: Up Quente
Copyright 2004 © - Espresso.it s.r.l. - Tutti i diritti riservati.